Boschina di Crenna

Tityre, tu patulae recubans sub tegmine fagi
silvestrem tenui Musam meditaris avena;
… tu,Tityre,lentus in umbra
formosam resonare doces Amaryllida silvas.

(Titiro, tu stando sdraiato al riparo di un ampio faggio

 vai componendo un canto pastorale sullo zufolo sottile;

                                              … tu,Titiro, rilassato all’ombra

 insegni alle selve a riecheggiare il nome della bella Amarillide)          Virgilio, Bucoliche

La Boschina, area verde di Crenna, rione di Gallarate, è un capitale naturale prezioso e risorsa importantissima per la sostenibilità e la qualità della vita di tutti i cittadini. Affascinante luogo per natura e paesaggio in qualsiasi stagione, domina la sottostante pianura perché situata su di una collina morenica che, nel punto più alto, raggiunge i 307 metri. La Boschina, grazie alla sua“strategica” ubicazione, rappresenta anche il punto di partenza di suggestivi itinerari naturalistici che, attraverso i boschi, raggiungono il fiume Ticino a Porto della Torre, il Centro Parco del Ticino di Oriano, il lago Maggiore, le piste ciclabili del lago di Comabbio e del lago di Varese. A breve distanza, raggiungibili in poco tempo a piedi, si trovano:

  • l’Orto Botanico dei Licei di Gallarate
  • l’oasi dei Fontanili del WWF
  • l’area per il tempo libero della valle del Boia (comuni di Besnate e Cavaria con Premezzo)
  • l’area su cui sorgerà il Centro Parco del Ticino del Monte Diviso.

La Boschina di Crenna è il luogo ideale dove poter trascorrere il tempo libero e svolgere lezioni di Educazione ambientale sulla biodiversità poiché presenta, in un percorso che si sviluppa ad anello, un buon numero di diverse specie arbustive e arboree come: il rovo, il caprifoglio, il sambuco, il tiglio, il castagno, la robinia, il prugnolo, l’acero di monte, la farnia e altre specie tipiche di questa area geografica. Ogni anno moltissimi studenti, guidati dai docenti, seguono le piante durante il loro ciclo annuale con foto, ricerche e creazione di erbari.

Grazie al Progetto “Orto Botanico Boschina” e grazie alla disponibilità di alcuni proprietari dei terreni, è stato possibile arricchire l’area con la messa a dimora, da parte degli studenti, di nuove specie botaniche con l’obiettivo di accrescere la valorizzazione della zona e recuperare la diversità biologica. Il Comune di Gallarate, principale finanziatore del Progetto, ha provveduto alla regolazione del traffico della Boschina e alla sistemazione dei sedimi stradali per una migliore percorribilità ciclabile e pedonale.

Boschina in primavera 3

Informazioni Generali

È originario dell’America settentrionale. Molto resistente alla siccità e alle basse temperature, si adatta sia a terreni umidi sia a terreni asciutti. …


Informazioni Generali

Il nome probabilmente proviene dal celtico “sal lis” che vuol dire presso l’acqua con riferimento alla naturale diffusione dei salici …


Informazioni Generali

Questa pianta è chiamata anche Oppio, Palla di neve e Pallon di maggio per la forma delle splendide infiorescenze bianche. …


Informazioni Generali

Il Sorbo montano, detto anche farinaccio, è diffuso in tutto il territorio italiano, ma raramente è presente lungo le aree …


Informazioni Generali

Il Salicone è presente nei boschi misti, nei margini boschivi e nelle aree ripariali; preferisce ambienti umidi ma tollera bene …